IT | EN

Palazzo Solmi

La Guida di Modena

Palazzo Solmi

 

Via Emilia Centro, 269
Aperto l'esterno
 

L’imponente Palazzo Solmi, già Bellentani-Rangoni, è uno dei maggiori che si affacciano sulla via Emilia°°. La facciata attuale, dominata dal balcone su colonne in marmo, risale al XVIII secolo, benché il complesso dati indietro sino al Cinquecento. Nel cortile ci sono tracce rinascimentali; lo sclaone monumentale è elicoidale.

La particolarità storica che lo contraddistingue riguarda le vicende rivoluzionarie: qui infatti l’allora generale Napoleone Bonaparte, durante la sua campagna in Italia, nel 1796, pose il quartier generale dell’esercito ed indisse il primo congresso per la redazione della costituzione della Repubblica Cispadana. Con la nascita della Repubblica Cisalpina, invece, qui si riuniva il governo del Dipartimento del Panaro, comprendente buona parte degli ex stati estensi. Il tricolore italiano che tutti conosciamo – verde, bianco e rosso – venne sventolato per la prima volta come simbolo del nuovo stato proprio da questo balcone. Napoleone tornerà poi diverse volte a Modena (segno del ruolo centrale della città-capitale nella geopolitica della Pianura padana), anche assieme a Giuseppina, nel 1805, in veste di Imperatore.