IT | EN

Palazzo Sant'Agostino °

La Guida di Modena

Palazzo Sant'Agostino °

 

Piazza Sant'Agostino
Aperto per mostre
fondazionefotografia.org
 

Occupa tutto il lato settentrionale di piazza Sant’Agostino°°, una delle creazioni di maggior rilievo apportate dal Duca Francesco III alla città nella seconda metà del XVIII secolo. Edificio dedicato all’assistenza dei più poveri e degli invalidi (progetto di Alfonso Torreggiani, anni 1753-8), sul luogo di un’antica Congregazione della Santa Unione, il complesso si è col tempo ampliato su viale Berengario sì da incorporare la chiesetta di San Nicolò e il teatro anatomico.

Sulla porta di ingresso è visibile una mano aperta, simbolo dell’Opera Pia Generale dei Poveri qui sita. Belle le inferriate alle finestre del piano terreno, realizzate, come le cancellate del cortile, da Giovan Battista Malagoli nel XVIII secolo.

A destra dell’ingresso, si accede alla straordinaria farmacia settecentesca dell’ospedale, meravigliosamente arredata con mobili originali e affrescata con i volti di padri della medicina (nonché dallo stemma dell’Opera Pia, la mano color oro circondata dalla scritta Patet omnibus – prendersi cura di tutti).

Per molti anni ospedale, oggi il complesso ospita mostre di fotografia, anche se tra non molto sarà ristrutturato secondo il progetto di Gae Aulenti per renderlo sede di alcune prestigiose istituzioni culturali e negozi (previste altresì due alte torri di cristallo per contenere i libri). In particolare, vi troveranno posto il Polo bibliotecario, con la Biblioteca Estense e la Biblioteca Poletti (vedi Palazzo dei Musei°), il Centro Linguistico per l’Internazionalizzazione dell’Università, un Polo espositivo per mostre d’arte, un auditorium, il nuovo Centro per la Fotografia e l’immagine (vedi Fondazione Fotografia).

 

[Le immagini sono dell'Autore dietro gentile autorizzazione]