IT | EN

Collegio San Carlo °°

La Guida di Modena

Collegio San Carlo °°

 

Via San Carlo, 5
Aperto su richiesta
059 421211
fondazionesancarlo.it
 

Tra le principali istituzioni modenesi, il Collegio venne fondato nel 1626 per consentire ai giovani delle famiglie nobili modenesi – ma anche italiane ed europee – di ricevere un’adeguata preparazione universitaria. Tra i suoi illustri frequentatori furono Bernardino Ramazzini, Ludovico Antonio Muratori, Ippolito Pindemonte. Il Collegio coincise con l’Università finché Francesco III decise di istituirne una ducale nel 1772.

L’edificio attuale fu iniziato nel 1664 su progetto del grande architetto romano Bartolomeo Avanzini e del reggiano Gaspare Vigarani. Anche se l’ingresso è posto in via San Carlo, l’aspetto più tipico del complesso è il lunghissimo portico ricurvo (31 colonne di marmo, 150 metri) su via Emilia°°, che si estende sino a corso Canal Grande°° e su cui si aprono numerose botteghe storiche e catene di negozi. Questo è senza dubbio uno dei luoghi di ritrovo preferiti dai modenesi.

L’interno dell’edificio non è meno interessante. Oltre il bell’atrio di ingresso affrescato, sulla destra, lo scalone monumentale a forbice conduce nella galleria d’onore, affrescata a trompe-l’oeil, diretta nella celebre Sala dei Cardinali, splendido esempio di arte del primo Settecento. Completamente affrescata in stile barocco da Pellegrino Spaggiari e Giuseppe Dallamano, si possono notare i giochi prospettici, le quadrature e le allegorie. Poco oltre, benché più volte manomesso, il teatrino settecentesco conserva l’originale struttura di una sala con palcoscenico posta al primo piano di un palazzo. Bella anche la cappella di metà Ottocento.

Oggi, recentemente restaurato, il grande complesso è occupato da una fornita biblioteca e dall’omonima Fondazione, che organizza prestigiosi cicli di conferenze pubbliche di stampo sia filosofico sia religioso.

 

[Le immagini da 31 a 42 sono di Gabriele Melloni, da 3 a 30 dell'Autore dietro gentile autorizzazione]