IT | EN

Novi Ark

La Guida di Modena

Novi Ark

 

Parco Piazza d'Armi - Novi Sad
Museo all'aperto sempre visitabile
 

Con l’apertura del parcheggio interrato Novi Park, nell’estate del 2012, vennero alla luce numerosi reperti di età romana, sepolti sotto circa cinque metri di terreno alluvionale, su una superficie di almeno 23.000 metri quadrati. Riportati in superficie e qui ricostruiti con minuzia certosina, costituiscono oggi un bel museo all’aperto perfettamente in grado di rendere conto di come doveva essere la vita nella Mutina romana.
La zona verde fu già, al tempo dei Duchi, Piazza d’Armi per le parate militari e confine della cittadella fortificata, nonché ippodromo e luogo di grandi eventi culturali (come il noto Pavarotti and friends).
Al centro si snoda una lunga strada romana in ciottoli di epoca augustea, in cui si notano benissimo i solchi delle ruote dei carri che la percorrevano: diretta verso Mantova, la strada si ricongiungeva alla via Emilia°° poco oltre. Ai lati della strada sono visibili numerose tombe che, come da tradizione romana, si ergevano accanto alle arterie principali: sulle lapidi stanno incisi i nomi di alcuni modenesi di duemila anni fa, le cui storie sono facilmente comprensibili grazie ai cartelli esplicativi.
A destra della strada, lasciando alle spalle il Palazzo del Foro Boario°°, si possono ammirare i resti di alcuni edifici rurali: una domus con annesso cortile, un pozzo in marmo, una vasca probabilmente usata per il lavaggio delle pecore prima della tosatura e un’inconsueta grande vasca circolare in cui venivano allevate le carpe. Altri reperti sono stati consegnati al Museo Lapidario Romano del vicino Palazzo dei Musei°.